Le rune: storia e significato

Non è facile definire che cosa siano le RUNE, perché sono, contemporaneamente, la rappresentazione di una grande civiltà, sono un alfabeto, sono simboli religiosi, sono un sistema divinatorio e sono talismani dedicati alle situazioni più varie della vita e sono anche molte altre cose ancora.

Le RUNE sono 25 e sono simboli che hanno precisi significati sia spirituali che divinatori. Sono anche alfabeto e ciascuna di esse può essere utilizzata come catalizzatrice di energia positiva.

Significato della parola “Runa”

La parola runa deriva dal norreno, ma anche dal germanico, e significa “segreto“,”sussurro” e si trova anche “mistero” nella sua etimologia e esse avevano una grande importanza nei rituali e nella magia.

Storia e provenienza delle Rune

Quando si fa riferimento alla cultura germano-scandinava, si pensa immediatamente ai Vichinghi, che solcarono i mari del Nord, colonizzarono le isole Shetland, il nord della Scozia, la regione di Dublino, l’Irlanda, una parte della Groenlandia, e che storici sospettarono fossero giunti fino alla costa del Labrador, in America.
Le gesta belliche di questo antichissimo popoli di grandi navigatori e commercianti sono rimaste scolpite nella memoria, se non altro per le loro leggende, i loro miti, i loro dei, i loro eroi, le loro conquiste, le loro epopee.
Tuttavia, anche se i Vichinghi colpiscono e solleticano sempre la nostra fantasia, essi non sono che i rami di un albero dalle radici ben più profonde, antiche e complesse.

Le RUNE sono strettamente collegate alla storia e alla tradizione culturale, spirituale e religiosa dei Celti, di molti popoli del Nord e del popolo Germanico. Tutti hanno una complicata mitologia e tutte le RUNE hanno collegamenti specifici con dei, miti e leggende del grande Nord.

Non c’è da stupirsi che non c’è nulla di più magico della sorpresa di essere amati: è il dito di Dio sulla spalla dell’uomo.
(Charles Morgan)

La magia delle rune

Per spiegare la meccanica delle rune dobbiamo immaginare una gigantesca ragnatela che si dirama nel tempo e nello spazio. Ogni suo filo è un’energia diversa e dal momento della nostra nascita a quello della nostra morte, noi ci troviamo in qualche punto di questa ragnatela a seconda delle nostre azioni positive o negative che siano. Azioni positive ci porteranno su di un filo sempre più positivo al contrario le azioni negative ci costringeranno su di un filo sempre più negativo. Considerando che la ragnatela è la nostra stessa vita, possiamo affermare che il nostro mondo sarà influenzato da questa energia prodotta proprio da noi stessi. Per identificare i diversi tipi di energia si attribuiscono dei simboli. Le rune sono questi simboli.