Trasforma un camper per viaggiare con il suo amato cane

Decide di trasformare un vecchio Kangoo in un camper a misura di sei zampe.


Il motivo principale per cui ho scelto di viaggiare in un van è che ho voluto avere Odie sempre al mio fianco. Un furgone sembrava l’opzione più praticabile.

E’ per questo che Marina Piro, nata in Italia ma residente nel Regno Unito, ha deciso di trasformare un vecchio Kangoo in un camper a misura di sei zampe . Le sue e quelle del suo inseparabile labrador Odie .

Amare gli animali più di se stessi

Troppi autobus, treni, aerei non accettano i cani, per non parlare delle difficoltà nel trovare un alloggio adeguato, scrive Marina sul suo blog . Dove racconta le sue incredibili avventure in giro per il mondo con cane al seguito e fornisce informazioni utili a tutti coloro che hanno il suo stesso sogno.

Dal mare ai deserti, niente può fermare Marina e Odie . Pur essendo la soluzione più pratica, la vita in furgone con un cane può essere difficile. Bisogna prendere in considerazione vari aspetti prima di buttarsi in questa esperienza. Lei ci ha messo due mesi e 500 sterline . Per modificare il van in un perfetto camper su misura per due ospiti speciali.

E anche se non ne sapeva nulla di trasformazioni di auto ha fatto tutto da sola . Ho imparato facendo. Nulla è perfetto, non riesco a tagliare dritto, alcune misure sono sbagliate ma posso ritenermi soddisfatta, scrive.

Marina ha letteralmente sventrato il retro del van per trasformarlo in uno spazio accogliente . Ha ricreato il fondo, ha installato luci a led, costruito un comodo letto con contenitore . Ha creato persino un piccolo angolo cottura. Ai finestrini ha messo le tende. E non mancano la sacca per la doccia così come le sedie da giardino e pure delle piante fiorite. Insomma, una casetta mobile in miniatura, con cui girare il mondo.

Fonte: http://marcodionigi.altervista.org/viaggiare-il-mondo-con-il-suo-cane/?doing_wp_cron=1557668271.9018740653991699218750