Proprietà e Benefici del Cumino

Cumino, una spezia dalle tante proprietà. I semi di cumino sono derivati dall’omonima pianta (il corrispondente nome latino è Cuminum cyminum) appartenente alla famiglia delle Apiaceae, originaria dell’area del Mediterraneo Orientale e dell’India.

Essi vengono ricavati dai suoi frutti dopo l’essiccazioni e vengono utilizzati nella tradizione alimentare tipica di diverse culture, sia sotto la forma di semi interi che di spezia macinata.

Il Cumino come disintossicante

Al cumino inoltre è stato attribuito un elevato contenuto di antiossidanti, la cui presenza si manterrebbe più a lungo nei semi interi, piuttosto che nel cumino pestato o macinato, che a tale scopo dovrebbe essere conservato in frigorifero. Il cumino può essere annoverato tra gli alimenti a cui ricorrere per la disintossicazione naturale dell’organismo, insieme ad altre spezie utili in proposito, come zenzero, cannella, semi di finocchio, curcuma e pepe nero.

Il cumino contribuisce ad aiutare l’organismo nell’assorbimento degli elementi nutritivi, migliora la digestione e stimola le difese immunitarie. Il suo olio essenziale è considerato benefico nel combattere le affezioni respiratorie. Al cumino vengono attribuire proprietà anti-infiammatorie, che hanno motivato il suo impiego tradizionale per dare sollievo in caso di problemi di stomaco e di irritazioni della pelle.

Proprietà dimagranti del Cumino

Ma non vanno sottovalutate le sue proprietà dimagranti: agisce infatti innalzando il nostro calore corporeo, richiedendo quindi una maggior spesa metabolica al nostro organismo, che brucerà le calorie necessarie attingendo dal grasso. Pare, a tal proposito, che l’uso del cumino migliori di circa il 25% le capacità del corpo di bruciare grassi in eccesso, in particolare quello localizzato nella zona addominale. Questi risultati possono essere ottimizzati se la spezia viene utilizzata insieme finocchietto, anice, zenzero e senape. Il miglioramento della digestione di cui è fautore, determina inoltre una minor permanenza delle sostanze tossiche assunte tramite il cibo nel nostro organismo: caratteristica che lo renderebbe anche un cibo amico nella prevenzione del cancro.

La dose di cumino da assumere quotidianamente per trarne tutti i benefici, come ha dimostrato uno studio condotto in Australia, è di circa 3 grammi al giorno, porzione equivalente ad un cucchiaino perfetta da dividere tra il pranzo e la cena. Un uso insolito del cumino potrebbe essere quello di dissolverne mezzo cucchiaino in uno yogurt per farne una salsa di accompagnamento: il sapore vi stupirà!